A lato: FRANCO BULLERI  nel 1962 sul MONTE ROSA   per conto delle cantine Martelli

In basso: La gamma di prodotti della Cantina Sanromanese negli anni '70

La nostra storia...

Tutto cominciò nell'ormai lontano 1962 quando tale Bulleri Franco da trasportatore per conto terzi, attività tramandata da tre generazioni, diventò camionista delle Cantine Martelli che al tempo poteva contare su due sedi, una a Massa e una a San Romano (PI). Negli anni sessanta Franco entrò in società con Martelli Daraco e rilevò la sede di San Romano che divenne la Cantina Sanromanese SdF, mantenendo intatti i rapporti commerciali con l'altra società.  Negli anni dal 1970 al 1980 seguì un forte sviluppo dell'attività con la clientela  che soprattutto si dislocava nelle provincie di Livorno e Massa. L'azienda fungeva da collettore tra i produttori locali e la distribuzione a dettaglio, distribuendo prodotti già imbottigliati, Come il Chianti Dianella o il Chianti Putto di Cerreto Guidi, o imbottigliando il Vino direttamente. Negli anni ottanta la società cambio ragione sociale e divenne Sannromanese Vini SRL e divenne distributore della Hennigher, Nino Franco, Antonini Ceresa , Cecchi e altri ancora; dalle sue linee di imbottigliamento cominciò a uscire il "montaltino", Vino che in quegli anni ebbe una notevole diffusione nella città di Livorno e dintorni, e che inoltre attirò una buona clientela  anche nella provincia di Pisa. In questi anni cominciarono le esportazioni in Congo, Iraq e Germania. Tutto questo durò fino a quando non irruppe lo scandalo del Metanolo che mise in ginocchio tutto il settore. La Sanroamnese Vini non venne trascinata nel tunnel dello scandalo, ma inevitabilmente il mercato subì un crollo che cancellò in una settimana il frutto di tanti anni di lavoro. Il mercato si ridimensionò, cominciarono a nascere i primi distributori di bibite e la società cessò di distribuire direttamente i propri prodotti. Nel 1990 la società  per motivi troppo complessi e assurdi da spiegare in questa sede fu costretta a chiudere e Franco con la sua famiglia prese in gestione l'azienda  agricola "Il Castellare " a Santopietro Belvedere fino a quando nel 1993 entrò in  societa con le Cantine Cecconi di Motespertoli ove vi rimase fino all'apertura di BULLERIVINI il 29 gennaio 2005.

Chi siamo

HOME

PRODOTTI

Servizi